vini rosi docg

I vini Gaja e la loro cantina sono stati conosciuti sul piano universale data la loro estrema importanza. La cantina nacqua nel 1859 nella città di Barbaresco con Giovanni Gaja, il quale iniziò la sua attività, che poi passò nelle mani del figlio Angelo Gaja. Al contrario del resto del Piemonte, egli assieme alla moglie Clotilde Ray, decise bene di investire sull’intero territorio con il vino Barbaresco.

Questa scelta si rivelò successivamente estremamente azzeccata, dato che questo stesso vino divenne in seguito il simbolo della cantina oltre che uno tra i migliori vini che conosce sia il Piemonte che l’Italia: attualmente, il Barbaresco è il sito della regione piemontese.

Oltre al territorio nazionale, la fama dei vini Gaja si estese grazie ad ulteriori vigneti per opera della famiglia.

Nel 1961 la cantina Gaja arrivò al suo massimo splendore, con 350.000 bottiglie prodotte annualmente e ben 92 ettari che costituiscono i vigneti. Oltre al territorio nazionale, questi vini di ottima qualità riuscirono a raggiungere anche l’America e altri Stati.

Sperss 2016

Questo vino è nato all’interno del vigneto di Serralunga d’Alba ed è possibile percepire non solo una ottima consistenza, ma anche le varie componenti fruttate che lo costituiscono: catrame, liquirizia, amarena e tartufo.

Mostra una elevata complessità ed è decisamente migliore quando rimane almeno per qualche anno in bottiglia. Il suo colore è il tipico rosso rubino, e al fine di raggiungere il massimo della sua qualità viene affinato per almeno sei o sette mesi.

La sua consistenza è elevata e può essere combinato con dei formaggi stagionati, o in alternativa con della carne rossa. Ovviamente, è possibile effettuare ulteriori combinazioni a proprio piacimento, tenendo conto delle componenti che costituiscono questo ottimo vino pregiato.

Barolo Contesia

Questo vino è nato da Barbera e Nebbiolo all’interno del Cru Cerequio, presenti a Sud. Tale prodotto viene elaborato grazie a un processo di fermentazione malolattica, seguita da almeno due anni di affinazione tra botti grandi e barrique.

Il vino in questione risulta estremamente straordinario non solo per il suo gusto, ma soprattutto per la sua colorazione di un rosso con dei riflessi granati. E’ possibile percepire l’odore di tabacco, cacao, mirtilli, speziature e more. Può essere accompagnato con un diversi piatti per il suo gusto avvolgente e caldo. Inoltre, questo prodotto è ricercato perché ha le seguenti caratteristiche: persistenza, robustezza e intensità.

In conclusione i vini Gaja fanno parte della storia vinicola italiano, con prodotti di alto livello. Non rimane che provarli per rendersene conto.

error: Content is protected !!