come scegliere arredamento cucina

Esigenze, stile e ritmi di vita nel tempo hanno modificato il modo di pensare l’ambiente cucina, ma non per questo ha smesso di essere il cuore della casa. 

Ognuno di noi ha una concezione differente della propria cucina ideale ma sicuramente si concorda sul fatto che questa debba rispondere ad esigenze funzionali ma anche estetiche. 

Nelle grandi città soprattutto, vivere in piccoli appartamenti è una scelta abbastanza frequente e un piccolo appartamento non disporrà certo di un ambiente cucina ampio.

Quali sono i problemi più comuni da risolvere quando si arreda una cucina di piccole dimensioni?

  • Non abbiamo abbastanza spazio per riporre tutti gli utensili da cucina
  • Non abbiamo sufficienti piani di lavoro
  • Non disponiamo di spazio sufficiente per accogliere ospiti a cena

Innanzitutto, quando non si dispone di molto spazio è fondamentale puntare su un tipo di arredo cucina che ottimizzi gli spazi al massimo. 

Attenzione però avere una cucina piccola non significa doversi accontentare, il design moderno al contrario ci offre tantissimi spunti e soluzioni per arredare la nostra cucina con stile. 

Proveremo a darvi dei consigli funzionali per risolvere queste problematiche.

Quindi come fare ad arredare cucine di piccole dimensioni non rinunciando a nulla?

Una cucina componibile è sicuramente in grado di fornire soluzioni d’arredo adattate allo spazio a disposizione. Scegliere una cucina componibile dà la possibilità di porre a confronto differenti materiali e composizioni per progettare la cucina.

Girando per i negozi di arredamenti Torino abbiamo cercato quali potessero essere le possibili soluzioni di arredo per rispondere a queste esigenze. 

Le caratteristiche che dovete ricercare quando scegliete l’arredo per la vostra cucina sono:

  • Mobili salvaspazio: piani cottura ristretti, pensili con profondità ridotte, tavolo a scomparsa, consolle che grazie al sistema di prolunghe e sostegni diventa un tavolo in grado di ospitare un buon numero di commensali. 
  • Pensili che sfruttino lo spazio in altezza. Collocare gli arredi sfruttando l’altezza, intervallando mobili bassi e pensili così da non soffocare lo spazio. 
  • Puntare sui dettagli: preferisci una porta scorrevole così da recuperare lo spazio occupato dal battente.

Cucina lineare, cucina con isola, cucina ad angolo e cucina con penisola queste sono le possibili disposizioni.

Tutte sono adatte per uno spazio poco ampio, l’importante è analizzare attentamente lo spazio che si ha a disposizione. 

Per uno spazio quadrato la cucina a isola è una buona soluzione. Un’isola multifunzionale vi aiuterà a tenere in ordine pentole e oggetti da cucina e potrete inoltre utilizzarla come piano di lavoro e, accessoriata con sgabelli, avrà anche funzione di tavolo. 

Se invece lo spazio a disposizione ha forma rettangolare la soluzione migliore su cui puntare è una cucina angolare. 

Se lo spazio risulta particolarmente ridotto, la cucina lineare è la scelta migliore. Dedicare un’unica parete alla cucina vi permetterà anche in soli due metri di lunghezza di avere tutto quello che vi serve. 

La giusta scelta del colore aggiunge carattere all’ambiente. Per un’ambiente cucina di piccole dimensioni è preferibile scegliere una palette neutra che spazi dal bianco al beige ma anche le tonalità del legno naturale sono particolarmente indicate. Il colore chiaro oltre ad ingrandire visivamente lo spazio, contribuisce ad esaltare e amplificare la luce naturale. 

Per un tocco personalizzato si potrà scegliere il top o il paraschizzi in toni vivaci e allegri. 

Per i materiali è possibile scegliere materiali tech quali vetro, metallo e gres che combinati a legno e marmo creano un mix perfetto di efficienza e ricerca estetica.

Di Antonio

error: Content is protected !!