Come usare il burro senza commettere errori in cucina

Spesso usare il burro all’interno di una ricetta è essenziale per dare corposità al tutto. Ma come fare ad utilizzarlo nel migliore dei modi e soprattutto senza commettere grossi sbagli? Esistono certamente delle dritte che non tutti conoscono, soprattutto chi non mastica pasticceria. Ebbene, in questa guida cercheremo di svelarvene giusto alcune al fine di creare piatti o impasti davvero incredibili e gustosi.

1. Il burro e l’olio non sono interscambiabili

Certo, sia il burro che l’olio rappresentano la componente grassa di un piatto o di un impasto, tuttavia non hanno le stesse proprietà e nemmeno la stessa consistenza. Il burro contiene molti più grassi saturi rispetto all’olio ed è per questo che è preferibile, anche se a volte si rende necessario utilizzarlo a prescindere.
Ciò che vi consigliamo, in particolare quando preparate dei dolci, è evitare di rimpiazzare il burro sempre e comunque con dell’olio, magari acquistati in siti di vendita olio online. Le sostituzioni degli ingredienti, soprattutto in pasticceria, possono essere fatte solo se previsto o comunque se si ha una profonda conoscenza della materia.

2. Non aggiungete il burro troppo presto

Aggiungere il burro troppo presto durante una cottura significa bruciare in modo troppo precoce le proteine del latte, cioè la componente essenziale che dà a questo ingrediente proprio il suo sapore caratteristico. Il nostro consiglio è quello di aggiungerlo sempre e solo verso la fine della cottura di un piatto, in modo tale da conferire gusto senza però correre il rischio di bruciarlo troppo.

3. Burro sciolto o burro intero?

Capita diverse volte che in alcune ricette si legga di aggiungere burro sciolto ad un impasto o burro intero ad un piatto. Solitamente il burro sciolto viene aggiunto quando si preparano impasto come Pan di Spagna o nei pancake, mentre il burro intero quando si realizza una pasta frolla. Tra l’aggiunta del burro sciolto o di quello intero non ci sono grosse differenza. L’unica accortezza che si deve considerare sempre è evitare di mettere il burro troppo freddo in un impasto poiché diventerebbe troppo difficile da lavorare. Meglio inserirlo da ammorbidito e magari lasciato per un po’ a temperatura ambiente.